Pride

News

Stretto Pride | Dietro le quinte con Salvo Bertino

Il Pride è alle porte. La manifestazione partirà alle 16 da Piazza Antonello e si concluderà a Piazza Unione Europea (clicca qui per conoscere i dettagli).

In vista della grande manifestazione, abbiamo raggiunto uno degli organizzatori, Salvatore Bertino.

Salvatore Bertino

Il primo stretto pride di Messina è stato fin da subito un lungo percorso fatto di sacrifici e impegno, ma le soddisfazioni di certo non sono mancate. Questo il pensiero di Bertino, che racconta alla nostra redazione la sua personalissima esperienza.

 Siamo un gruppo di persone che prima di questa occasione non si conoscevano tra di loro, ma nonostante questo nei mesi che sono passati siamo riusciti a creare un bel gruppo e a lavorare bene, e questa è stata la nostra prima conquista. Oltre alle corpose adesioni del tessuto associativo e degli sponsor, abbiamo ricevuto innumerevoli incoraggiamenti e ringraziamenti da parte di (ormai si può dire) quasi tutta la città; ma la cosa che personalmente mi soddisfa di più è il fatto che siamo riusciti a dare un segnale forte a tutte quelle persone discriminate per i più svariati motivi, dal colore della pelle all’orientamento sessuale e di genere, un segnale che ha fatto capire a tutt* loro che anche in questa città c’è qualcuno che l* rappresenta e che non sono sol*.

Idee chiare anche per il futuro. E infatti, continua, sono tanti i progetti per i prossimi anni, ma quello che mi sta più a cuore è il nostro obbiettivo principale, ovvero la creazione di una comunità LGBT solida che servirà per garantire una costante vigilanza contro le discriminazioni di ogni sorta ma soprattutto per accogliere chiunque ne abbia bisogno. Ci siamo resi conto che sono davvero tanti i ragazzi e le ragazze giovani che ci hanno chiesto ciò, e se questa comunità riuscirà a mettere il sorriso sulla bocca anche ad una sola persona, allora il nostro scopo sarà pienamente raggiunto.

News

Stretto Pride | “Largo all’orgoglio”, al via il primo Pride dello Stretto

L’attesa sta per finire. Il prossimo 8 Giugno avrà luogo a Messina la prima grande parata per i diritti della comunità LGBT, definito “Pride dello Stretto”. Il cammino che ha portato alla realizzazione dell’evento è stato travagliato e ha avuto una lunga gestazione, ma la caparbietà di ARCIGAY, dei suoi iscritti e del suo presidente Rosario Duca, con il tanto agognato e travagliato patrocinio del Comune di Messina e il sostegno di numerosi enti e associazioni, ha prodotto un fitto calendario di eventi iniziato l’11 Maggio e che si concluderà dopo la parata.

Tra dibattiti, proiezioni cinematografiche, presentazioni letterarie, rubriche video e tanto altro, con il motto “Largo all’orgoglio” la città di Messina si è preparata a vivere a pieno il senso del Pride e di ciò che rappresenta.

Tantissimi hanno sponsorizzato l’evento, associazioni, commercianti e liberi professionisti. Caronte&Tourist ha addirittura sorpreso i suoi clienti organizzando un evento collaterale il 2 Giugno sulla nave ammiraglia “Elio”: lo show delle Drag Queen “Le Portinaie”.  

“Le portinaie” sulla nave Elio di Caronte&Tourist

   

La colorata fiumana di gente si radunerà a Piazza Antonello alle 16:00 muoverà lungo la Via Cavourpasserà, poi, per la Via Tommaso Cannizzaro e farà sosta a Piazza Cairoli, proseguendo, infine, lungo Via Giuseppe Garibaldi per poi concludersi a Piazza Unione Europea (Municipio). Alle 21:00 è prevista l’apericena a tema Burlesque “Fellini Scandal” all’omonimo locale Fellini di Piazza Duomo e alle 23:00 appuntamento danzante al Palcò, dove ci si potrà scatenare in balli e spettacoli accompagnati dall’ormai classica equipe OMD. 

Per ulteriori dettagli, di seguito la conferenza stampa (clicca qui).

La locandina dell’evento “Fellini scandal”

Il tutto si svolgerà sotto l’attenta supervisione delle forze dell’ordine, deputate alla sicurezza dei tanti partecipanti che si prevede interverranno alla manifestazione. L’assessore Massimiliano Minutoli ha tranquillizzato gli organizzatori dell’evento assicurando che: “L’Amministrazione comunale, per lo svolgimento di questo evento, sta fornendo tutto il supporto necessario per garantirne la sicurezza sotto l’aspetto sanitario ed emergenziale”.

Il nostro contributo editoriale alla causa

Noi di ArcheoMe saremo presenti all’evento, per il quale abbiamo già prodotto due video che linkiamo di seguito:

1) La storia dell’omosessualità nel mondo antico (clicca qui)

2) La storia del Pride e i Vostri interventi a riguardo (clicca qui)

Appuntamento, dunque, a Piazza Antonello alle ore 16, colorati come mai prima d’ora. Perché ad oggi “essere umani” è l’unica cosa che conta.

Vi aspettiamo numerosi!

 

Il programma della giornata