louvre

News

NEWS | L’asta di beneficienza del Louvre che mette in palio esperienze uniche

La didattica museale è stata ed è ancora fondamentale in un periodo di crisi come quello attuale, tanto per le piccole realtà culturali quanto per quelle più grandi.

Proprio su questa scia, il Museo del Louvre di Parigi ha scelto di riprendere con la didattica, attraverso il progetto Studio, un nuovo spazio di 1150 metri quadrati dedicato all’educazione artistica e culturale che aprirà nell’autunno del 2021. Lo Studio sarà destinato a ospitare famiglie, scolaresche, disabili, precari e i loro accompagnatori, in una visione di inclusione culturale. Lo spazio è stato progettato dallo studio h2o di Parigi e collocato sul lato opposto della Petite Galerie. Il progetto è nato per ampliare la superficie attualmente dedicata alle attività verso lo sviluppo di workshop e sessioni di formazione.

Louvre Paris XXII Museum di Candida Höfer (© Christie’s images ltd, 2020)
 
L’asta di beneficienza e i premi in palio

Bid for the Louvre (Enchérissez pour le Louvre) è un’asta online organizzata dalla casa d’aste Christie’s, con il supporto di Drouot, altra importante casa d’aste, i cui introiti saranno destinati alla realizzazione del progetto Studio. L’evento, iniziato l’1 dicembre, terminerà il 15 dicembre e sarà possibile consultare il catalogo dell’asta a questo link.

Sarà possibile acquistare non solo dipinti, fotografie o opere d’arte donate da artisti ai fini della causa, ma anche esperienze.

Tra le opere sono presenti Louvre Paris XXII Museum di Candida Höfer, Painting 64,5 x 91 cm, 12 gennaio 1962 di Pierre Soulages, Cellulare n °9 di Xavier Veilhan e molti altri.

Ma a fare gola, nonostante i costi, sono più le esperienze proposte. MONA LISA MANIA offre la possibilità di assistere dal vivo all’esame scientifico annuale della Gioconda, fuori dalla sua teca. A MAGICAL EVENING BY TORCH LIGHT (Notte magica con luce di torcia) prevede una suggestiva visita notturna del Louvre a porte chiuse.
TAKE TO THE ROOFS OF THE LOUVRE WITH JR!, una passeggiata sui tetti del museo accompagnati da JR, street artist francese, famoso per i suoi collage fotografici di grandi dimensioni.

JR e la Piramide del Louvre (© BBC)

E, ancora, CONCERT DES ROIS, un concerto “per pochi intimi” eseguito nella Salle des Caryatides, l’ex sala ricevimenti dei re di Francia e EXPLORE THE LOUVRE WITH ITS PRESIDENT una visita con il presidente e direttore Jean-Luc Martinez, curatore del patrimonio e specialista in statuaria greca.

Inoltre, grazie ai brand sponsor, sarà possibile scegliere anche tra il bracciale Panthère de Cartier, un set di Dior composto da un baule con le proprie iniziali, e un abito di alta moda in miniatura, immaginato dalla fashion designer Maria Grazia Chiuri, o una borsa creata appositamente da Virgil Abloh per Off-White.

Il Louvre ha messo in campo tutte le proprie risorse per un evento senza precedenti.

News

NEWS | L’ “Uomo vitruviano” in prestito al Louvre, in Italia due capolavori di Raffaello

Il cosiddetto Uomo vitruviano, il disegno di Leonardo, andrà in prestito al Louvre. Così ha deciso il Tar del Veneto, dopo la sospensione dovuta al ricorso presentato da Italia Nostra giorno 8 ottobre. In cambio l’importante museo francese presterà all’Italia, per la mostra su Raffaello, due capolavori assoluti: «Ritratto di Baldassare Castiglione » e «Autoritratto con un amico».

Vittorio Sgarbi, come membro del Comitato scientifico delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, ha firmato il documento di conferma del prestito, dopo un sopralluogo effettuato  il 14 ottobre con gli altri  membri (Linda Borean, Riccardo Calimani; Chiara Casarin e Roberta Battaglia) indicando la situazione di conservazione del disegno, le condizioni di garanzia del trasporto e la pertinenza non indentitaria del disegno di Leonardo alle Gallerie, dove peraltro l’opera non è esposta.

Accolgo con compiacimento la sentenza del Tar – commenta Sgarbi – che restituisce al Sovrintendente Giulio Manieri Elia e al ministro dei beni culturali Franceschini la responsabilità tecnica, giuridica e giurisdizionale di negoziare con il Louvre i prestiti reciproci di Leonardo e di Raffaello. Una festa per l’Italia e per l’Europa.