Duomo di Milano

News

NEWS | Il Duomo di Milano si accende di “Pensieri illuminati”

In Piazza Duomo a Milano quest’anno non si è tenuto il tradizionale concerto di Capodanno. Sono stati i “Pensieri Illuminati” dei cittadini a salutare il 2020 e dare il benvenuto al nuovo anno. La facciata del Duomo, infatti, è stata illuminata da videoproiezioni artistiche; l’evento è stato trasmesso in streaming. Ad animarla e accenderla, con musica, video installazione e arte, sono stati i pensieri e le speranze degli italiani per il 2021. Fino al 31 dicembre tutti hanno potuto scrivere sul sito www.pensierilluminatimilano.it una riflessione su uno dei tre temi proposti per l’opera: creato, umanità e futuro.

La notte del 31 i pensieri sono stati trasformati dall’artista Felice Limosani in grafica animata: un flusso di immagini digitali proiettate sulla facciata del Duomo come tributo ai cittadini. Le persone hanno potuto godere della variopinta partitura visiva esclusivamente dalle loro case. Piazza Duomo è stata dunque deserta e silenziosa, per invitare la cittadinanza a rimanere a casa e rispettare le norme di distanziamento sociale.

Questo Capodanno sancirà l’anno del prima e dopo Covid, abbiamo pensato di avere un atteggiamento di grande cordoglio e rispetto per le vittime, di ricordarci del personale sanitario a cui saremo grati per sempre”, ha sottolineato Felice Limosani.

L’evento ha compreso arti visive digitali, musica orchestrale dal vivo e prosa teatrale nei luoghi simbolo della città di Milano: dalla Sala Fontana al Museo del Novecento, dalla Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale al sagrato del Duomo. Il maestro Beatrice Venezi ha diretto i 52 elementi dell’Orchestra “I pomeriggi musicali” e gli attori della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi hanno interpretato alcuni dei messaggi inviati dai cittadini sul sito.   

Il 2020 ci ha messo di fronte a prove e sfide che mai avremmo immaginato. Abbiamo reagito alle difficoltà e al dolore e lo abbiamo fatto tutti insieme. Il cammino per tornare alla normalità è ancora lungo, ma finalmente siamo sulla buona strada. Ora non ci resta che concludere questo anno con un Capodanno che ci dia speranza e bellezza e ci unisca in un unico grande e possibile abbraccio. Per questo abbiamo scelto il simbolo della nostra città, il Duomo, e lo illumineremo con i pensieri delle milanesi e dei milanesi e di tutti coloro che vorranno lasciare un messaggio. È il cuore di questa città che guarda avanti oltre ogni avversità e costruisce il suo futuro, come ha sempre fatto”,  ha dichiarato il sindaco di Milano Beppe Sala.