Daverio

Accadde oggiNews

NEWS | Si è spento Philippe Daverio, docente e storico dell’arte

Si è spento all’età di 71 anni Philippe Daverio, storico dell’arte, saggista, docente alla IULM, al Politecnico di Milano e all’Università degli Studi di Palermo, ma anche noto personaggio televisivo.
Philippe Daverio lottava da anni contro un tumore. A diffondere la triste notizia è stata la regista e direttrice del Franco Parenti, Andree Ruth Shammah.
Colto e provocatorio, Philipe Daverio ha conquistato la popolarità arttraverso il programma televisivo Passepartout su Rai3, registrando più di un milione di ascolti. Una grande dote, quella di saper raccontare al pubblico l’arte e cultura con un linguaggio chiaro e arguto, ma anche un uomo che si dedicò al sociale, attraverso diverse manifestazioni contro la proposta di realizzazione di una discarica nelle immediate vicinanze di Villa Adriana, a Tivoli (Roma), e alla politica. Venne, difatti, nominato assessore all’Educazione e alla cultura dal primo sindaco leghista di Milano, Marco fromenteta.
Un personaggio istrionico, un animo dandy dal look eccentrico e bizzarro ma anche irriverente e protagonista di diverse critiche: ultima quella relativa al concorso il Borgo dei Borghi in cui Daverio ne fu giudice, decretando la vittoria della città di Bobbio (della quale ne era anche cittadino onorario) a discapito di Palazzolo Acreide in Sicilia. (per approfondire la vicenda vi rimandiamo al seguente link: https://archeome.it/primo-piano-daverio-in-combutta-con-la-sicilia/).
Queste le dure parole in un’intervista delle iene: “A me la Sicilia non piace. Sono terroni che rosicano”.
Parole che hanno scosso la Sicilia e che portarono, in seguito, alle scuse di Daverio.
Se ne va, così, un grande divulgatore di cultura.