Francesco Tirrito

Archeologo di I fascia (matricola 1432) e Direttore Editoriale della testata giornalistica ArcheoMe. Dopo aver conseguito la Laurea Triennale in “Operatore dei beni culturali con curriculum archeologico” e la Laurea Magistrale in “Archeologia del Mediterraneo e Tradizione classica” presso l'Università degli studi di Messina, si specializza in “Beni archeologici” con il massimo dei voti e con lode presso l’Università degli studi di Basilicata, sede di Matera. Esperienza giornalistica maturata presso televisioni, radio e quotidiani online.

5 pensieri riguardo “STORIA | L’eroismo di Messina: i bombardamenti della Seconda Grande Guerra

  • 9 Novembre 2021 in 16:13
    Permalink

    La foto della camionetta, non tratta l’ingresso degli alleati dalla via Palermo il 17 Agosto 1943 ma, l’ingresso nel Comune di Messina (non la città), subito dopo l’abitato di Scaletta Zanclea nella zona sud.

    Rispondi
  • 28 Ottobre 2022 in 10:37
    Permalink

    Messina non aveva alcuna oppressione nazifascista in quanto sino al 25 luglio 1943 il governo di Mussolini era stato voluto dal re Vittorio Emanuele III, che poi ci ripensò. Ma questo è altro che non attiene a ciò di cui parliamo. In quanto all’esercito tedesco, questo era nostro alleato e non nemico e contribuì efficacemente ma inutilmente a contrastare lo sbarco americano ed inglese in Sicilia. Che poi si siano invertite le parti è altro. Quindi la Sicilia non è stata liberata ma conquistata, da altri. Sono passati 80 anni, ormai, cerchiamo di dimenticare.

    Rispondi
  • 28 Ottobre 2022 in 14:12
    Permalink

    La Sicilia non venne per nulla liberata dal nazifascismo perché il nostro governo in quel periodo era fascista per volere del re Vittorio Emanuele III. E i tedeschi erano nostri alleati. E ci difesero strenuamente dal 10 giugno al 17 agosto 1943 dagli attacchi americani ed inglesi, contro i quali, stupidamente ed biologicamente eravamo entrati in guerra. E che ci invasero quindi solo per logici motivi bellici. Tant’e’ che la città di Messina ebbe tre medaglie d’oro per avere sopportato i bombardamenti americani ed inglesi. Che poi un mese dopo i fronti cambiarono, vero si, è altro, ma dire che la Sicilia venne liberata dagli alleati è un falso ideologico.

    Rispondi
  • 12 Gennaio 2023 in 11:52
    Permalink

    terrorismo aereo mai punito e perpetrato su inermi civili in contraddizione ai trattati dell’AIA

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *