News

NEWS | Dagli scavi di Castrum Novum emerge l’antico foro romano

A Santa Marinella (RM) gli archeologi hanno scoperto il foro dell’antica colonia romana di Castrum Novum

Si è appena conclusa a Santa Marinella, presso Torre Chiaruccia (RM), la campagna di ricerca archeologica nel sito dell’antica colonia romana di Castrum Novum. Gli scavi sono a cura del Museo Civico del Mare e della Navigazione Antica di S. Severa. Il Direttore degli scavi Flavio Enei, archeologo, ha coordinato i lavori.

All’altezza del km 64.300 della via Aurelia, a ridosso del mare, gli archeologi hanno scoperto l’area del foro. Il foro era il centro pulsante di ogni città romana. Molto probabilmente intorno al foro di Castrum Novum si aprivano ambienti pubblici, portici, un’aula rettangolare e un probabile sacello. Sono emersi anche i resti del podio di un tempio, posto su un lato dello stesso foro. L’indagine estensiva ha esplorato diverse fasi dell’insediamento, comprese tra il III secolo a.C. e la fine del V – inizi VI secolo d.C. 

La storia di Castrum Novum

Castrum Novum fu una colonia romana fondata appunto nel III secolo a.C. e abbandonata nel VI secolo d.C.

Scoperta nel 1600, solo un secolo dopo viene scavata per la prima volta, grazie alla Reverenda Camera Apostolica. Gli scavi portarono alla luce numerose statue, ora custodite principalmente nel Museo Pio-Clementino presso i Musei Vaticani.

Parte di strada riemersa dagli scavi del 2019 a Castrum Novum. Fonte: “Castrum Novum: relazione campagna di scavi 2019”.

Le ricerche a Castrum Novum sono proseguite grazie al Gruppo Archeologico del Territorio Cerite, a partire dal 2015, con la collaborazione di istituzioni scientifiche ed universitarie italiane ed europee.

I ritrovamenti della campagna del 2019 hanno riguardato l’esposizione della porta di accesso Est alla città e parte del relativo Decumano. Lungo il suo fronte sono stati messi in luce i resti di basi di colonne e capitelli che documentano l’esistenza di un lungo portico appartenente ad un importante edificio pubblico. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *