News

NEWS | L’Ara Pacis riapre con “Radici“ del fotografo Koudelka

Il Museo dell’Ara Pacis riapre con la mostra dedicata al fotografo ceco Josef Koudelka, dal titolo “Radici. Evidenza della storia, enigma della bellezza”. Dal 1° febbraio fino al 16 maggio 2021. 

Koudelka
J. Koudelka

Tappa unica in Italia, la mostra documenta, con più di cento foto di grande formato, il viaggio fotografico di Koudelka; un viaggio alla ricerca delle radici della storia attraverso i siti archeologici più importanti del Mediterraneo. Un progetto portato avanti per oltre trent’anni.

Nella splendida cornice del Museo dell’Ara Pacis, le fotografie di Koudelka, esposte in dialogo con uno dei monumenti più significativi della prima età imperiale. Gli scatti acquistano un valore forte, in un rapporto di rimandi e di echi di una memoria che a Roma riesce a diventare presente. 

Koudelka rappresenta le vestigia antiche attraverso una tensione eterna tra ciò che si può vedere e ciò che resta nascosto, cifra caratteristica del suo stile. 

Gli scatti in bianco e nero sono realizzati tra Siria, Grecia, Turchia, Libano, Cipro (Nord e Sud), Israele, Giordania, Egitto, Libia, Tunisia, Algeria, Marocco, Portogallo, Spagna, Francia, Albania e Italia. Accompagnano il visitatore in una riflessione sull’antico, attraverso gli occhi del fotografo. 

Promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, Contrasto e Magnum Photos. Organizzata da Contrasto e Zètema Progetto Cultura, con la collaborazione di Villa Medici, Académie de France à Rome e Centro Ceco.

La retrospettiva è accompagnata dal volume Radici pubblicato da Contrasto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *